ForDogTrainers

ITALIA

Passeggiate con il cane senza guinzaglio

Le passeggiate con il cane senza guinzaglio è una buona opportunità per quei proprietari di cani fortunati che hanno uno spazio libero vicino, abbastanza ampio per una passeggiata con senza guinzaglio. Ma qui viene una domanda: il cane sente la superiorità del padrone in questa situazione? Come il proprietario di un cane riesce a mantenere la leadership sul cane se non è al guinzaglio ? Si può liberare un cane, permettergli correre, esplorare il territorio e la natura e allo stesso tempo lui deve vedervi come un leader e "capo branco". Al fine di mantenere una leaderscip, il proprietario deve decidere quando chiamare il cane, e quando permettergli di correre tranquillamente, esplorando e annusando il terreno, e quando è il tempo di tornare indietro. È possibile controllare se il cane è in grado di rimanere sotto il controllo senza guinzaglio. Si può fare questo semplice test. Bisogna dire al cane di camminare senza guinzaglio accanto al padrone usando il comando "al piede" e tenere una certa distanza. Se il cane obbedisce e non cerca di fuggire dal padrone per annusare qualcosa, significa che un cane è sotto controllo. In caso contrario, bisogna continuare a lavorare con il cane.

Se non si insegna al cane a camminare vicino, ogni passeggiata diventerà una vera prova. Inoltre il comando “Al piede” è la base per l'insegnamento ad altri comandi. Come si può insegnare al cane a camminare accanto ed a quale età bisogna iniziare l’addestramento? Di solito il corso di addestramento inizia all’età  di sei mesi, ma parlare con il cucciolo e spiegargli che cosa si può fare e che cosa è vietato è necessario fin dai primi giorni della sua presenza in casa. Le lezioni si svolgono con il cane durante le passeggiate. È molto importante terminare subito l’insegnamento se si nota che il cane è stanco.

1. Bisogna cominciare l’addestramento del comando “Al piede” durante la passeggiata. É necessario portare il cane fuori e lasciarlo correre libero dieci-quindici minuti. Dopo di che bisogna agganciare il guinzaglio corto e tenerlo sulla sinistra a 20 centimetri dal moschettone. Chiamare il cane di nome e dare il comando “Al piede”, dando uno strappo con la mano sinistra al guinzaglio. Ora bisogna andare avanti, dirigendo il cane. Cambiando la velocità del movimento è necessario ripetere il comando e strappare il guinzaglio.



2. Se l'animale comincia a correre in avanti, bisogna tirare il guinzaglio indietro, se fa un passo di lato - tirare il guinzaglio verso di sé. Quando il cane inizia a camminare giusto accanto al padrone, bisogna accarezzare l’animale e dargli un bocconcino di leccornia. Cambiando la direzione, prima bisogna dire “Al piede” e poi fare un passo avanti nella direzione desiderata. Si ricorda che guinzaglio non deve sempre essere teso.

3. Durante le passeggiate si ripetono costantemente queste manipolazioni, bisogna addestrare il cane in qualsiasi condizione atmosferica e in qualsiasi situazione. A poco a poco, si può cominciare a insegnare a camminare vicino al padrone con la presenza di fattori distraenti, ad esempio, se un altro cane o un gatto passa vicino.

4. La prossima fase dell’addestramento è insegnare al cane a capire il gesto. Con la mano destra si fa un strappo al guinzaglio e con la mano sinistra dare un colpetto sulla coscia. Ripetere fino a quando il cane comincia a capire il gesto così come il comando "Al piede". Poi iniziare a camminare con il cane accanto senza guinzaglio.

5. L'esercizio è completamente perfezionato quando il cane in qualsiasi circostanza e in qualsiasi condizione cammina accanto al suo padrone senza guinzaglio dopo aver ricevuto il comando. Se il cane non riesce ad imparare, magari durante l’addestramento si commettono errori. Non si può fare strappo troppo forte o dare comandi con la voce molto alta con un tono manaccioso. Inoltre, è sconsigliato l’uso del collare con le punte. Non si può tenere il guinzaglio teso, altrimenti il cane può prendere l’abitudine a tirarlo. Un gesto o un comando è necessario fissarlo con uno strappo del guinzaglio.

La pettorina con maniglia permette di controllare il cane, anche se lui è senza guinzaglio. L’informazione dettagliata di questa pettorina si può vedere qui.


 



If you found the page above interesting or useful, please click the "Like" and/or "+1" buttons below. Thanks very much!