ForDogTrainers

ITALIA

Viaggio in auto e in bus con il cane

IN AUTO

Per il trasporto del quattro zampe rispettare le norme previste dal nuovo Codice della Strada (artt. 169 e 170).

L'articolo 169 del Codice Stradale dice che: "E' vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.".

 Pertanto ai sensi della legge, se si viaggia con un solo cane, questo può essere tenuto libero a patto che stia sul sedile posteriore. Se si viaggia con più animali, questi devono essere custoditi in apposite gabbie o nel vano posteriore della vettura, diviso da reti o da altri mezzi idonei.

Il viaggio è uno stress per i nostri amici a 4 zampe ed è quindi consigliabile farli partire a stomaco vuoto ed in perfette condizioni di salute. Indispensabile, poi, è assicurare all'animale acqua fresca a volontà: è perciò opportuno fare soste frequenti per permettergli di bere, passeggiare un po' e fare i suoi bisogni.

Grande attenzione va riservata alla temperatura. Il calore può essere mortale per i cani che, soprattutto d'estate, non devono mai essere lasciati nelle auto posteggiate, se pur con il vetro leggermente abbassato. Può essere poi molto utile applicare sui finestrini posteriori le tendine antisole, facilmente reperibili in tutte le aree di servizio.

Infine, è consigliabile non esporre il cane direttamente all'aria condizionata ed evitare che rimanga a lungo con la testa fuori dal finestrino.

Se l'animale è soggetto al mal d'auto, prima di partire è necessario chiedere consiglio al veterinario per contenere il disagio legato alla nausea.

 COME EVITARE IL MAL D'AUTO

 Il mal d'auto o cinetosi è un problema più comune di quanto si possa pensare, che si manifesta quando il cervello riceve stimoli discordanti dagli organi di equilibrio. Può colpire cani di tutte le età, anche se i cuccioli e gli animali più giovani sono più predisposti.

I segni tipici della cinetosi sono: agitazione, affanno, salivazione eccessiva, eruttazione ed infine vomito. Il disagio può manifestarsi ancor prima di entrare in auto, a causa del ricordo di esperienze precedenti.

Questa condizione toglie piacere al viaggio e può trasformarlo in un'esperienza stressante anche per il proprietario.

Esistono nuovi farmaci da somministrare prima della partenza, efficaci, sicuri e privi di effetti indesiderati come apatia e sonnolenza.

 Il mal d'auto può poi essere contrastato mettendo in atto alcuni accorgimenti di buon senso:

 - Aprire parzialmente il finestrino per permettere l'ingresso di aria fresca;

- Cercare di guidare il più dolcemente possibile, evitando accelerazioni e frenate non necessarie;

- Assicurarsi che la temperatura all'interno dell'auto non sia né troppo calda né troppo fredda;

- Durante i viaggi lunghi, fare soste regolari per permettere al cane di scendere dalla macchina, bere e fare i suoi bisogni;

- Abituare il cane ai viaggi in auto, iniziando con brevi tragitti e aumentando gradualmente la durata del viaggio;

- Associare il viaggio ad un'attività piacevole: ad esempio una passeggiata una volta giunti a destinazione;

- Portare in auto il gioco preferito dall'animale o la sua coperta, per rendergli l'ambiente più familiare;

- Gratificare l'animale con carezze e parole affettuose, se durante il viaggio rimane tranquillo;

- Evitare di rassicurarlo quando invece si agita, abbaia o piagnucola, altrimenti si rischia di aumentare il suo disagio.

 VIAGGIARE IN BUS

 Sulle lunghe tratte, Eurolines, la principale compagnia di trasporto con bus, non ammette il trasporto di animali.

Per quanto riguarda il trasporto sugli autobus municipali o extraurbani, è consigliabile informarsi preventivamente con la compagnia che gestisce il servizio, per essere certi che sia ammesso il trasporto di animali.

In linea generale, sui mezzi pubblici i cani devono viaggiare con museruola e guinzaglio, come impone il DPR 320 del 1954.

L'informazione è stata presa dal sito www.justdog.it

 


If you found the page above interesting or useful, please click the "Like" and/or "+1" buttons below. Thanks very much!