ForDogTrainers

ITALIA

Il cane ha bisogno delle impressioni

Il cane ha 5 organi di senso. Per sentirsi bene, il cane ha bisogno che tutti questi organi ricevano stimolazione (le impressioni) dall'ambiente, creando così una varietà di emozioni.
Il cane, la cui vita è piena di impressioni  e di emozioni positive, si sente sano, ha l’interesse di vivere e costruisce buoni rapporti sociali, anche con il proprietario.

Percezione tattile
I cani sono molto sensibili al tatto. Questa sensibilità è determinata geneticamente e per ogni singolo animale. Grazie ad essa gli animali hanno un canale di comunicazione basato sul tatto. Proprio come i lupi, i cani ogni tanto si toccano l’uno l’altro, si leccano le labbra, la madri leccano i loro cuccioli. Così, da una parte si rafforzano i rapporti sociali tra gli animali, e dall'altra – l’organismo di ciascuno di loro secerne gli ormoni che supportano l'equilibrio interno e il buon umore. Ecco perché i nostri cani hanno bisogno di carezze. Tuttavia, parliamo  non di quelle signore che accarezzano i loro piccoli cagnolini senza nessun limite.  Il cane non ha bisogno di essere stretto tra le braccia , questo non gli piace, ma solo gli dà fastidio.
Stiamo parlando delle brevi e dolci carezze del cane che nel branco  dei parenti gli dicono: “Sono io! Siamo membri di un branco! E' bene che siamo vicini!” Per non fare sentire il cane solo, basta solo una o due volte al giorno sedersi  vicino a lui un paio di minuti, accarezzandolo dolcemente, dicendogli parole dolci con la voce tranquilla. A volte il cane si avvicina al padrone chiedendo le carezze. Non ignoratelo, dedicate a lui qualche secondo. Presto voi potrete notare che anche tale breve  contatto vi porta gioia: voi vi rilassate, l’umore sta migliorando. Bisogna accarezzare il cane con movimenti leggeri, lenti che comincino dal basso.
E’  meglio accarezzare il petto e il mento. Questo tipo di comunicazione corrisponde al naturale. I movimenti bruschi possono spaventare il cane e causare l'aggressione. Molti cani odiano quando i padroni  li abbracciano o li accarezzano sulla testa, essi  si allontanano, si leccano le labbra o solo non guardano negli occhi, cioè, mostrano segnali di riconciliazione. Se il proprietario non reagisce a questi segnali, il cane può perdere la pazienza e iniziare a comportarsi in modo aggressivo. Particolarmente pericoloso è se tale
"dolcezza" verso il cane viene mostrata da un bambino! Dato che noi umani spesso non possiamo esprimere il nostro amore verso il cane senza abbracci, dobbiamo scoprirvi un piccolo segreto: a volte i cani si abituano ad essere  abbracciati dal padrone e non si arrabbiamo più.

Gusto

Al  cane bisogna dare cibo con sapori diversi, e questi sapori devono essere naturali, non artificiali. Anche voi non potete mangiare tutti i giorni lo stesso cibo, vero? Il cibo monotono, soprattutto il cibo in scatola o crocchette è la causa di gravi alterazioni del sistema digestivo e anche dei disturbi mentali dell’animale.



Vista
Per i cani, così come per le persone, è importante una varietà di impressioni visive. Portatelo nella foresta, nel campo. Il cane deve vedere la natura, altri cani e altri animali, ma non solo la città e le pareti di casa. Si è dimostrato, grazie alla struttura del cervello identica al cervello umano, il cane risponde alle onde luminose nello stesso modo dell'uomo. Proprio per  questo la terapia del colore per i cani si usa altrettanto bene come per le persone.
L’occhio del cane funziona in modo diverso rispetto a quello umano. I cani non vedono gli oggetti che si trovano a grande distanza. A questa distanza  in lontananza loro vedono meglio i movimenti. Pertanto, chiamando il cane che si trova lontano da voi per decine di metri, è necessario moversi. Nel buio i cani possono  distinguere con difficoltà  gli oggetti e gli altri cani. Per questo, al buio, vedendo in lontananza un cane conosciuto, il vostro cane può diventare diffidente e aggressivo fino a quando il cane si avvicina, e lui lo riconosce. Molte volte ho notato che al buio, alla luce delle lanterne, il cane mostra ad un altro cane segnali più visibili di riconciliazione rispetto a quelli che mostrano alla luce. Per esempio, in attesa quando si avvicina un altro cane, invece di girare la testa e leccare le labbra, il cane può sdraiarsi. I proprietari dovrebbero prendere in considerazione queste reazioni, soprattutto al buio e non sgridare il cane per un ritardo improvviso o un’irritazione.



Olfatto
Per il cane è molto importante annusare. Il campo del cervello del cane che è responsabile per il suo olfatto è così grande che quest’ultimo può essere considerato come l’organo di senso principale. I profumi non solo danno al cane le informazioni di base dell’ambiente. Essi gli danno tante emozioni positive necessarie per la sopravvivenza ed anche destano i suoi processi mentali . Questo è diventato la base per la creazione di un tipo d’addestramento che ha lo scopo di sviluppare le capacità mentali dell’animale e ripristinare il suo stato mentale.
Nella vita quotidiana spesso ci dimentichiamo di lasciare al cane annusare. Se voi tornate a casa con le borse piene, il cane vorrà esaminarle con il naso . Non lo allontanate, lasciate soddisfare il suo interesse! In questo momento si può accarezzare il cane, raccontare un pò della borsa. Solo pochi secondi servono al cane per finire l’esame della borsa, il cane sarà contento e questo episodio vi porterà dei sensazioni piacevoli. E' molto importante che durante l’esame della borsa il cane rimanga calmo e non salti subito su di voi come un matto.
Mentre passeggiate con il cane, dategli il tempo per esaminare gli odori sul margine della strada e per fare la conoscenza con gli altri cani. Portate il cane nei luoghi dove lui potrebbe rilassarsi e annusare gli odori naturali, ad esempio nel bosco. In questo caso potete lasciare il vostro cane senza guinzaglio oppure con il guinzaglio lungo per non impedire al cane di annusare. Molte volte si può vedere un cane che cammina con il guinzaglio (1-1,5 m) e sempre tira avanti, cercando di annusare il terreno o il margine della strada , ma il proprietario non capisce perché il cane tira, lo sgrida e tira il guinzaglio. Se lui avrebbe preso in considerazione questo desiderio naturale del cane e avrebbe preso un guinzaglio più lungo, avrebbe risolto questo problema.
Molti proprietari non hanno la pazienza di aspettare quando il cane annusa un pezzettino di terra che ha attirato la sua attenzione. Essi tirano il cane e lo sgridano, o semplicemente lo trascinano dietro. Un paio di secondi necessari per il cane per lo studio delle tracce di qualcuno non possono rovinare i vostri piani per il giorno, fermatevi per un attimo, aspettate il cane . Certo, se portate il cane nel bosco e lo lasciate correre libero per due ore e poi sulla strada verso casa lui vuole annusare ancora, si può dirgli di no e mostrargli che bisogna andare avanti, perché esiste un sacco di odori e il cane può annusarli veramente molto a lungo. Ma è molto importante che il cane sia saturo di odori.
Camminando con un cane in città, prestate attenzione al fatto che il cane con il suo olfatto finissimo reagisce molto negativamente agli odori urbani, ad esempio, al gas di scarico dell'automobile. E’ meglio evitare di camminare lungo la strada.

Udito

Tutti sanno che i cani hanno l’udito finissimo. Inoltre, i cani come gli altri animali interpretano i suoni di una certa forza e frequenza in modo speciale. Quindi i suoni acuti e allungati per loro significano gioia e lode. I suoni brevi  bassi, al contrario, significano insoddisfazione e aggressività e sono una specie di freno per le azioni del cane. I suoni di tono medio ripetuti spesso stimolano il cane, accelerano le sue azioni. Lo squittio e lo strillo danno  fastidio ai cani. Perciò bisogna parlare con il cane con un tono allegro. Questo tono può essere come una lode in ogni situazione, mentre il tono basso può essere espressione del vostro malcontento. Ad esempio , se voi volete che il cane smetta fare qualcosa, bisogna chiamarlo con il tono basso e corto. E’ meglio nello stesso tempo chiamarlo con battimani ripetuti sulla gamba e chiedergli di sedersi.
Un giorno una proprietaria di un cane cieco ha chiesto un consiglio come imparare a prendere contatto con il suo cane. Questa proprietaria ha capito molto velocemente il principio di usare voci diverse e molto presto ha imparato a gestire un cane in modo tale che lui capisca come avrebbe dovuto comportarsi. Il suo sussurro in combinazione con il comando "seduto" calmava il cane quando era eccitato. Inoltre, con la voce lei è riuscita a sostenere il cane in una situazione difficile che l'animale considerava pericolosa. Così il cane ha imparato a superare l'ostacolo - a scendere le scale.
Per I cani è importante quando il padrone parla con lui! Questo può essere un tranquillo monologo del padrone o una spiegazione della situazione. Ma in ogni caso non bisogna parlare molto velocemente o gridare, la voce dev’essere media, tranquillla, morbida. Il cane comincerà ad ascoltare quello che gli dicono con attenzione perché capirà che parlano con lui e cercherà di capire checosa  sta dicendo il padrone.
Ai cani non piace la musica ad alto volume, perché la sentono molto più forte e più chiara di noi. Tenete questo in mente quando volete ascoltare la musica a casa! Date al vostro cane la possibilità di isolarsi, se gli danno fastidio i rumori forti dei vostri ospiti o della musica.
I rumori urbani per il cane sono  estremamente sgradevoli. Non passeggiate con il cane vicino alle autostrade,  oppure se voi siete vicino a quest’ultima  non chiedete al cane l’ubbidienza assoluta perchè in tali circostanze il sistema nervoso del cane è sovraccarico al limite, il cane può aver paura e avrà difficoltà ad ascoltare voi e ad eseguire i commandi.
La voce forte, ruvida ed energica può spaventare il cane e inibire la sua azione. Ma non si sa per qualche ragione molti proprietari pensano che questo è il modo giusto per parlare con il cane! Si può solo sperare che i proprietari dei cani e gli addestratori imparino finalmente le informazioni principali e capiscano che parlando con il cane in modo suindicato, specialmente durante l'addestramento, loro creano solo un ostacolo e dopo cominciano a lamentarsi della disobbedienza del cane e sentono la necessità di punirlo.


If you found the page above interesting or useful, please click the "Like" and/or "+1" buttons below. Thanks very much!